lunedì 28 settembre 2015

ILARIA ALPI. IL PREZZO DELLA VERITA' di Marzo Rizzo e Francesco Ripoli

Ed eccoci qui, finalmente quasi a metà giornata di questo orrendo lunedì...non so se avete sentito ma oggi a Roma c'è stato il panico a causa di un problema avvenuto nella linea A della metropolitana, di conseguenza tutti in RITARDOOOO!!!
Comunque lasciamo stare queste sciocchezze e passiamo alla recensione del giorno.

Data di pubblicazione: 1 gennaio 2010
Editore: Becco Giallo
Autrice: Marco Rizzo e Francesco Rispoli
Pagine: 
128


Mogadiscio, 20 marzo 1994. La giornalista Ilaria Alpi e l'operatore televisivo Miran Hrovatin, inviati dal Tg3 per documentare la guerra civile somala a seguito della missione internazionale ONU "Restore Hope", vengono freddati a colpi di kalashnikov mentre percorrono a bordo di un fuoristrada la zona nord della città. Ilaria e Miran avevano raccolto testimonianze inedite sul traffico internazionale di veleni e rifiuti tossici e radioattivi prodotti nei paesi industrializzati - tra cui presumibilmente l'Italia - e stivati nei paesi più poveri dell'Africa in cambio di armi e di denaro. Prefazione di Giovanna Botteri.
Mogadiscio, 20 marzo 1994. Ilaria Alpi inviata del Tg3 e Miran Hrovatin il cineoperatore, vengono uccisi da un commando somalo. Si trovavano in Somalia dal 12 marzo 1994.
Si apre così la Graphic Novel che ripercorre gli ultimi giorni di vita di Ilaria e Miran.
Attraverso i disegni il lettore ha modo di approfondire questo mistero che ancora oggi non ha presentato dei colpevoli alla giustizia. 
Ho trovato fantastica l'idea del fumetto di partire proprio dall'uccisione della giornalista e del suo cameraman, dando subito modo al lettore di capire ciò che si sta per affrontare con la lettura.
Ilaria e Miran che si trovavano in Somalia per documentare la guerra si sono imbattuti in delle scoperte sul traffico d'armi e rifiuti tossici illegali, che insieme ad un giro di tangenti enormi, quasi sicuramente,vedevano coinvolti l'esercito e istituzioni italiane.

La drammaticità dell'assassinio e le indagine portate avanti dai due inviati,  anche se sono descritte in parte da fumetti e in parte da spiegazioni e testimonianze, riescono a coinvolgere tantissimo il lettore.

Per quanto mi riguarda sono andata subito a documentarmi su alcune cose ancora non chiare e a breve mi guarderò anche il film "Ilaria Alpi - il più crudele dei giorni" dove Ilaria è interpretata da Giovanna Mezzogiorno. Vorrei inoltre sottolineare che anche se non sono un' amante dei fumetti, ho trovato la parte illustrata a cura di Francesco Ripoli fantastica e sorprendente...Ogni singolo disegno ha reso l'idea di quello è accaduto a Ilaria e Miran. Poi, anche se forse mi sto ripetendo, le illustrazioni a ritroso, le ho trovate veramente geniali. Partire dalla fine per arrivare all'inizio di ciò che li ha portati a morire.
Per concludere anche le testimonianze finali a cura di Marco Rizzo, mi hanno aiutata a capire alcuni buchi nella storia che conoscevo.

E' impensabile che ancora oggi le loro morti siano, se così si può dire, avvolte dal mistero.

"Hanno nascosto chi è stato, chi ha deciso e ordinato l'agguato, continuano a farlo!"






2 commenti: